Punto pieno
0 1
Libri Moderni

Agnello Hornby, Simonetta

Punto pieno

Abstract: Andrea Sorci, in preda a un accesso di rabbia, uccide la sua domestica "continentale". L'omicidio viene insabbiato dal figlio illegittimo del barone Sorci, il potentissimo Peppe Vallo, altrimenti noto come l'Americano. Rico, nipote di Andrea, che sa ma non parla, è un uomo tormentato, deluso dalla Sicilia ferita del dopoguerra: vive accanto a Rita, che ama e non può fare a meno di tradire. Eppure qualcosa si muove: tre donne, le zie che i Sorci hanno ribattezzato "le Tre Sagge", fondano nella sagrestia della chiesa dei Santi Scalzi il Circolo del Punto Pieno, dove ricamano corredini, tovaglie, lenzuola, asciugamani. Dalla nobildonna alla monaca di casa, alla prostituta, in quel "tripudio febbrile delle dita" si dà forma a una sorta di adunanza femminile dove si discute, si commenta, ci si consola, si offre una speranza di cambiamento e si rammendano traumi sociali e famigliari. È una nuova sorellanza basata su una "separazione dal mondo fuori che solo le donne, quando sono insieme, riescono a creare e a difendere". Intanto, però, l'uomo vola sulla Luna, gli studenti si ribellano. E la tensione positiva dei movimenti a cavallo fra gli anni sessanta e settanta si scontra con le contraddizioni dell'isola. Dal 1955 al 23 maggio del 1992, quando furono uccisi Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e gli agenti della scorta, Simonetta Agnello Hornby tiene stretto il filo della saga famigliare cominciata con "Caffè amaro" e proseguita con "Piano nobile" per consegnarci un ricamo di omicidi, ossessioni, amori, violenze della Sicilia uscita martoriata dal Secondo conflitto mondiale e pronta a patire, protagonista e vittima, altre guerre.


Titolo e contributi: Punto pieno / Simonetta Agnello Hornby

Pubblicazione: Milano : Feltrinelli, 2023

Descrizione fisica: 323 p. ; 20 cm

ISBN: 9788807897399

Data:2023

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Opera:

Nomi:

Soggetti:

Classi: 853.92 NARRATIVA ITALIANA. 2000- (0)

Luoghi: Milano

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2023
  • Target: adulti, generale

Sono presenti 1 copie, di cui 1 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
San Miniato, Ponte a Egola NAD 853.92 AGN SM168-65206 In prestito 20/02/2023
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Punto pieno è il terzo romanzo della saga famigliare dei Sorci che avevamo conosciuto con Caffè amaro, libro che parla delle vicissitudini di una nobile famiglia dell'ultimo decennio dell'Ottocento ed era proseguito con Piano nobile che dall'estate del 1942 in poi narrava l'uscita dell'Italia dalla Seconda guerra mondiale e la speranza per un futuro nuovo e prosperoso per la Sicilia.

Questo terzo romanzo storico, che si può leggere senza aver letto i due precedenti, inizia nel 1955 con la morte improvvisa del barone Andrea Sorci, morto dopo aver ucciso, in preda a un accesso di rabbia, la sua domestica. A raccontare l'accaduto è Peppe Vallo, figlio illegittimo del barone, che dopo aver fatto fortuna in America è tornato in Sicilia e ha stretto forti legami con la mafia.

Da grande narratrice Simonetta Agnello Hornby lascia parlare, a uno a uno, i suoi personaggi, facendogli raccontare in prima persona le beghe famigliari, la normalità dei tradimenti, la supremazia dell'uomo sulla donna, il dilagare della mafia, l'avvento della piaga della droga, per terminare con la data emblematica del 23 maggio 1992, giorno dell'uccisione di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e degli agenti della scorta.

Il filo conduttore della storia che è appunto il titolo stesso del libro: il Circolo del Punto Pieno.

Quelle che in famiglia sono chiamate “le tre zie" o “le tre sagge” hanno dato vita, nella sagrestia della chiesa dei Santi Scalzi, a quello che, visto da fuori, sembra semplicemente il ritrovo di alcune donne dedite al rammendo e al ricamo, un passatempo innocuo per tenere occupate le donne d'alto rango. In realtà in questi ritrovi c'è molto di più: c'è la voglia di aiutare donne che altrimenti sarebbero monache di casa, donne povere che hanno bisogno di un piccolo stipendio per tirare avanti, prostitute che cercano una nuova vita e che qui si sentono ben accette, perché, se è vero che nel circolo si parla e si chiacchiera di tutto, è anche vero che dallo stare insieme nasce una “sorellanza”, un'occasione di crescita, di confronto, di consolazione, una forma di resistenza alle avversità.

Seguendo la storia del circolo del Punto Pieno e in particolare la vita di Carlino Sorci, un nipote delle “tre sagge”, seguiamo anche il cambiamento della moda e la storia delle sartorie dal dopoguerra in poi. Sarà Carlino a parlarci della vivacità di Roma, dell'alta moda milanese e infine della “pazzesca” New York.

La storia, come è stato detto, termina con la data che ha pugnalato il cuore della Sicilia, la strage di Capaci nel 1992. L'autrice però, lascia l'ultima parola a Colapì, uno dei discendenti della famiglia che, appena tornato in Sicilia, il giorno stesso della strage, si stringe alla madre e le dice: «Io torno».

E noi aspettiamo fiduciosi di leggere presto nuove storie della famiglia Sorci seguendo fino ai giorni nostri il presente e il futuro di una terra tanto bella quanto ricca di contraddizioni.

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.