Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

La fine della fine della terra - Jonathan Frazen

Libro a sostegno del pensiero ecologista. Clima e destino pianeta terra, tra i temi ricorrenti nelle sue pagine. In particolare Franzen informa e scrive della passione ornitologica per gli uccelli di tutti i colori e tipi. E' un saggio interessante e con idee largamente condivisibili. Riflessioni anche sullo scrittore Vollmann di un qualche interesse (almeno per me che ne ignoravo l'esistenza).

La lingua salvata - Elias Canetti

Libro straordinariamente bello, ricco di informazioni, di riflessioni, fluido, intenso. Si perde un po' nel finale. Ma anche le pagine sulla Svizzera e la sua democrazia valgono da sole la lettura

Una vita di corsa - Florio Monti

Un altro libro pieno di Vespa e di vite di uomini ingegnosi che hanno legato una parte della loro esistenza alle vicende della Piaggio e dei suoi prodotti, tra cui Vespa e Ape. Molte splendide foto e illustrazioni. Tanti documenti e chicche per lo sguardo dei collezionisti.

Politicamente corretto - Eugenio Capozzi

Testo generalista sull'argomento di cui molti parlano, ma del quale è maledettamente difficili definire dei confini chiari (per non parlare di condivisi). E' un'ideologia il "politicamente corretto"? Ovviamente. E' un idea che si trasforma in un atteggiamento che si trasforma in codici di comportamento e norme, a volte accolte e altre volte no, con differenze tra paese e paese e tra aree dello stesso paese. Insomma il PC è una faccia della molteplicità culturale che caratterizza l'epoca contemporanea nel momento in cui il molteplice (che "separatamente" è sempre esistito nel corso della storia) viene spinto a convivere e a condividere gli stessi spazi. Il valore del libro è relativo.

La rivoluzione della speranza - Erich Fromm

Testo invecchiato. Nella parte previsionale, decisamente. Nella parte analitica, qualcosa di vivo c'è ancora. Inoltre se si pensa che è stato meditato alla metà degli anni '60 ed è uscito nel '68, mi pare decisamente uno dei testi meno bischeri tra la riflessione filosofico-politica e antropologica di quegli anni

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Il mondo alla rovescia / Giangiacomo Nardozzi, Il Mulino, Bologna, 2015, p. 184

Il libro spiega benissimo, ma in maniera molto complicata, come la finanza finalizzata a guadagnare su tutto abbia preso il sopravvento sulla politica e sugli stati. Usando la metafora di Tom e Jerry, Nardozzi illustra come il topo punti alla caccia del formaggio e ne combini di tutti i colori pur di arrivare alla meta. E di come il povero gatto tenti in tutti i modi di ostacolare il topo, senza riuscirci. Il topo ovviamente è la finanza e il gatto la politica e lo Stato. Ma non fatevi ingannare dalla metafora. Dietro ci sono i meccanismi di valorizzazione del capitale e le sue grandi capacità speculative di cui Marx prima e i suoi epigoni poi avevano colto benissimo le dinamiche. Da leggere insieme al libro di Fernand Braudel, La dinamica del capitalismo (Il Mulino, 1981) e Thomas Piketty, Il capitale nel XXI secolo, Bompiani, 2014.