Il grande inverno
0 1
Materiale linguistico moderno

Hannah, Kristin

Il grande inverno

Abstract: Quando Ernt Allbright torna dalla guerra del Vietnam è un uomo profondamente instabile. Dopo aver perso l'ennesimo posto di lavoro, prende una decisione impulsiva: trasferirsi con tutta la famiglia nella selvaggia Alaska, l'ultima frontiera americana, e cominciare una nuova vita. Sua figlia Leni, tredici anni, è nel pieno del tumulto adolescenziale: soffre per i continui litigi dei genitori e spera che questo cambiamento porti a tutti un futuro migliore. Mentre Cora, sua moglie, è pronta a fare qualsiasi cosa per l'uomo che ama, anche se questo vuol dire seguirlo in un'avventura sconosciuta. All'inizio l'Alaska sembra la risposta ai loro bisogni: in un remoto paesino, gli Allbright si uniscono a una comunità di uomini e donne estremamente temprati, fieri di essere autosufficienti in un territorio così ostile. Però quando l'inverno avanza e il buio invade ogni cosa, il fragile stato mentale di Ernt peggiora e il delicato equilibrio della famiglia comincia a vacillare. Ora, i tanto temuti pericoli esterni - il ghiaccio, la mancanza di provviste, gli orsi - sembrano nulla in confronto alle minacce che provengono dall'interno del loro nucleo famigliare. Chiusi in un rifugio angusto, ricoperto di neve e immerso in una notte che può durare fino a diciotto ore, Leni e sua madre devono affrontare una cruda verità: sono sole. In quel luogo feroce, ai confini del mondo, non c'è nessuno che possa salvarle. "Il grande inverno" ci conduce in una terra dove bellezza e pericolo sono una cosa sola, per raccontarci la storia di una madre e una figlia, due eroine in lotta con una natura selvaggia e le paure più grandi dell'animo umano.


Titolo e contributi: Il grande inverno / Kristin Hannah ; traduzione di Federica Garlaschelli

Pubblicazione: Milano : Mondadori, 2018

Descrizione fisica: 452 p. ; 23 cm

Serie: Omnibus

EAN: 9788804702023

Data:2018

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Serie: Omnibus

Nomi: (Traduttore) (Autore)

Soggetti:

Classi: 813.54

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2018
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: fiction

Sono presenti 7 copie, di cui 5 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Cascina 813.6 HAN 0020-27935 In prestito 10/12/2018
Cascina 813.6 HAN 0020-27971 In prestito
Pontedera, Giovanni Gronchi 813.54 HAN gra 0010-74900 In prestito
Ponsacco 813.54 HAN GRA 0110-18734 In prestito 06/12/2018
Bientina 813.54 HAN 0230-9151 In prestito
Montopoli in Val d'Arno 813.54 HAN 0180-24505 In prestito 14/12/2018
Buti 813.54 HAN GRA 0 In ordine Prestabile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Con la frase «Nessun uomo è un’isola» si potrebbe sintetizzare uno dei temi di fondo de “Il grande inverno”, il nuovo romanzo di Kristin Hannah, tradotto da Federica Garlaschelli e in libreria per Mondadori dal 28 agosto 2018.

Trama - La comunità di una cittadina dell’Alaska si riunisce intorno ai nuovi arrivati, la famiglia Allbrigh. Ernt è stato prigioniero durante la guerra del Vietnam, episodio che l’ha inevitabilmente segnato, e decide così di trasferirsi insieme a sua moglie Cora e alla figlia tredicenne Leni in Alaska per trovare un po’ di tranquillità.

"In Alaska non ha alcuna importanza ciò che eravate prima; qui conta soltanto ciò che diventate. Siete in una terra selvaggia, ragazze. Questa non è una favola né una fiaba. Ed è tosta. Presto arriverà l’inverno e, credetemi, un inverno così non l’avete mai provato."

I protagonisti approdano così in una terra nuova per loro, che li coglierà impreparati. Grazie alla comunità riusciranno però a sopravvivere e a passare i tanto temuti inverni, anche se non dovranno affrontare solo pericoli esterni, ma madre e figlia saranno costrette a lottare contro minacce interne. Le ombre attorno a Ernt diventano sempre più fitte e neanche l’Alaska sarà in grado di curarlo.

Ne «Il grande inverno» la scrittrice traccia il percorso di crescita della giovane Leni che sarà un sostegno anche per la madre; così le due donne prenderanno insieme coscienza della loro forza. Proprio il rapporto tra le due mette in luce l’amore che lega reciprocamente una madre e una figlia, ma pagina dopo pagina emergono anche tante altre forme di questo sentimento, che muove le vite di tutti i personaggi del romanzo.

A coronamento di tutti gli ingredienti che caratterizzano «Il grande inverno» c’è l’Alaska che affascina con la sua bellezza e regala un senso di libertà, spaventando al contempo con le sue quasi infinite ore di buio in inverno e la presenza di altri abitanti temibili oltre gli esseri umani. Sembrerebbe quindi delinearsi una visione romantica del contatto con la natura, che attrae ma allo stesso tempo incute timore, risultando non completamente accessibile:

«Malgrado tutte le foto che Leni aveva visto e tutti gli articoli e i libri che aveva letto, la bellezza selvaggia e spettacolare dell’Alaska la colse di sorpresa. Era una terra in un certo senso soprannaturale, magica nella sua immensità, un paesaggio ineguagliabile costellato di svettanti cime bianche coperte di ghiacciai che correvano lungo tutto l’orizzonte, con sommità aguzze come coltelli stagliate in un limpido cielo blu fiordaliso.»

Kristin Hannah ci regala un romanzo dalle molteplici sfaccettature, che indaga sul rapporto dell’uomo con la natura, analizza i legami di una famiglia, riflette sulle dinamiche di una società ed esplora la forza delle donne: tutti elementi raccolti in un’unica storia che con un ritmo serrato e incalzante narra le avventure degli Allbright.

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.