Siete pazzi a mangiarlo!
4 1
Libri Moderni

Brusset, Christophe

Siete pazzi a mangiarlo!

  • Copie totali: 4
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Un vasetto di miele su due in commercio è di origine straniera, il più delle volte cinese, e spesso non ha visto neppure un'ape. Additivi e sostanze chimiche che non compaiono, legalmente, tra gli ingredienti. Alimenti conservati in confezioni di cartone o plastica riciclati altamente nocivi. Date di scadenza allungate ad arte. Cibi che contengono diserbanti, coloranti nocivi, sporcizie varie, a volte perfino escrementi. Sughi e prodotti con carne di manzo che però all'origine era cavallo. Nonostante il livello di attenzione a ciò che mettiamo nel piatto sia oggi piuttosto alto, i pericoli a cui siamo esposti quando facciamo la spesa sono sempre in agguato. L'industria alimentare è un Far West in cui l'imperativo è: smerciare qualsiasi tipo di prodotto o materia prima, in qualsiasi modo e con qualsiasi mezzo, ottenendo il maggior margine di guadagno possibile. Nessuno come Christophe Brusset, ingegnere che ha lavorato per anni ai massimi livelli delle principali multinazionali del cibo, può svelare i meccanismi allucinanti dell'industria alimentare, dopo esserne stato testimone e complice. Svela i lunghi viaggi delle materie prime da una frontiera all'altra, racconta quali procedure e trucchi si nascondono dietro i prodotti che troviamo sugli scaffali, e ci fa capire che per mantenere le superofferte che tutti rincorriamo, i grandi supermercati costringono i produttori ad abbassare la qualità.


Titolo e contributi: Siete pazzi a mangiarlo! / Christophe Brusset ; traduzione di Maria Moresco

Pubblicazione: Milano : Piemme, 2016

Descrizione fisica: 227 p. ; 21 cm.

ISBN: 9788856656404

EAN: 9788856656404

Data:2016

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Autore) (Traduttore)

Soggetti:

Classi: 363.1929

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2016
  • Target: adulti, generale

Sono presenti 4 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Pontedera, Giovanni Gronchi 664 BRU sie 0010-60539 Su scaffale Prestabile
Pisa SMS BIBLIOCOOP 664 BRUS sie 0250-72446 Su scaffale Prestabile
San Miniato, Mario Luzi G 363.192 9 BRU SIE SM038-55670 Su scaffale Prestabile
Ponsacco 363.192 BRU 0110-16339 Su scaffale Prestabile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Siete pazzi a mangiarlo. Quante volte ce lo sentiamo dire, quante volte siamo noi a dirlo o a volerlo urlare davanti a qualcuno che sta divorando una “schifezza” con soddisfatta incoscienza. Se ci sono “schifezze” dichiarate e note a quasi tutti, ormai, tanto da essere diventate emblematiche della categoria denominata “junk food”, ne esistono anche di più ingannevoli e mimetiche. Con quell’aria da cibo sano, e invece, Siete pazzi a mangiarlo? Ecco perché era ed è necessario, questo libro, intitolato proprio così, e pubblicato da Piemme.

Arriva in Italia dalla vicina Francia, l'ha infatti scritto un ex dipendente delle industrie agroalimentari che risponde al nome di Christophe Brusset.

L’autore, con cognizione di causa e coraggio, si è seduto a tavola, e alla scrivania, affrontando senza tentennare, il tema delle frodi e delle sofisticazioni. Parla di cibo, e ci chiede: Siete pazzi a mangiarlo? Lo chiede anche a sé stesso, non autonominandosi il paladino della salute, impeccabile e perfetto: sa mettersi bene dalla parte di chi deve scegliere ogni giorno con cosa nutrirsi di fronte ad una offerta ampia e spesso confusa.

Prima di andare al sodo, nell’introduzione, si presenta e parla della sua formazione, del suo rapporto con il cibo, per poi passare in rassegna le principali caratteristiche degli alimenti industriali.
Dal suo eccezionale punto di vista, di “insider”, ha tutto il diritto di affermare che nella miriade di persone che confezionano alimenti, ce ne sono molte che lo fanno in automatico, senza la minima passione, ingrediente invece fondamentale per nutrire.

Già nella prima parte del libro Brusset fa numerosi esempi di frodi cinesi, svelando come è nata l’idea del libro. E’ stata una frode, come sospettabile, in particolare quella della carne di cavallo fatta passare per manzo, in alcune lasagne. La goccia che ha fatto traboccare il vaso portandolo a pensare, e a scrivere, Siete pazzi a mangiarlo.

Essendo made in France, il testo approfondisce con generosa precisione, la natura e la qualità di alimenti che sono fondamentali nella tradizione culinaria dei nostri amici oltralpe, quindi i formaggio è tra i protagonisti. Brusset non infanga quanto fatto dai suoi connazionali, anzi, a voce alta racconta come ci sia chi aggira la legge e riesce a ridurre i costi semplicemente e diabolicamente allungando con acqua una piccola parte dell’ingrediente principale, in modo che le etichette siano a norma. Siete pazzi a mangiarlo, verrebbe da dire, e si impallidisce pensando che tutto ciò accade anche se in Europa i controlli e la legge in campo alimentare sono tra i più stringenti e severi.
Mancano i nomi e alcuni dati “scientifici” e statistici, per parlare di un libro che possa essere preso come un dossier esaustivo sul tema, ma certo resta una lettura utile per svegliare le coscienze, per dare spunti di riflessione. Certe frodi anonime sono facilmente attribuibili a chi le ha commesse, con un pizzico di prontezza e preparazione, ma lo scopo principale del testo è quello di portarci a sospettare anche dei prodotti meglio presentati sul mercato.

Non smettiamo di lasciarci affascinare dal packacing e dal marketing in cui molte aziende sono maestre, e scordiamo di guardare l’etichetta con la dovuta attenzione. Ben vengano le norme che costringono i produttori di alimentari a realizzarle in modo trasparente.

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.