Gli inbook sono libri illustrati con testo integralmente scritto in simboli, pensati per essere ascoltati mentre l'altro legge ad alta voce. Sono nati per bambini con bisogni comunicativi complessi, da un'esperienza italiana di Comunicazione Aumentativa con il contributo di genitori, insegnanti e operatori e hanno cominciato a circolare spontaneamente nelle case, nelle scuole dell'infanzia, nelle biblioteche e in molti altri contesti. In particolare, si sono rivelati preziosi per sostenere in modo naturale quei bambini che hanno maggiori difficoltà linguistiche: bambini con disturbo di linguaggio o di attenzione, bambini migranti. Le caratteristiche delle storie, la presenza dei simboli e l'indicazione (modeling) che ne viene fatta nel corso della lettura sostengono l'attenzione condivisa e rendono più agevole seguire il racconto, con effetti positivi per lo sviluppo emotivo, linguistico e cognitivo.

 

Gli inbook sono libri illustrati con
testo integralmente scritto in simboli,
pensati per essere ascoltati mentre
l'altro legge ad alta voce. Sono nati
per bambini con bisogni comunicativi
complessi, da un'esperienza italiana
di Comunicazione Aumentativa con il
contributo di genitori, insegnanti e
operatori e hanno cominciato a
circolare spontaneamente nelle case,
nelle scuole dell'infanzia, nelle
biblioteche e in molti altri contesti.
In particolare, si sono rivelati preziosi
per sostenere in modo naturale quei
bambini che hanno maggiori
difficoltà linguistiche: bambini con
disturbo di linguaggio o di
attenzione, bambini migranti. Le
caratteristiche delle storie, la
presenza dei simboli e l'indicazione
(modeling) che ne viene fatta nel
corso della lettura sostengono
l'attenzione condivisa e rendono più
agevole seguire il racconto, con
effetti positivi per lo sviluppo
emotivo, linguistico e cogniti

Gli inbook sono libri illustrati con testo integralmente scritto in simboli, pensati per essere ascoltati mentre l'altro legge ad alta voce. Sono nati per bambini con bisogni comunicativi complessi, da un'esperienza italiana di Comunicazione Aumentativa con il contributo di genitori, insegnanti e operatori e hanno cominciato a circolare spontaneamente nelle case, nelle scuole dell'infanzia, nelle biblioteche e in molti altri contesti. In particolare, si sono rivelati preziosi per sostenere in modo naturale quei bambini che hanno maggiori difficoltà linguistiche: bambini con disturbo di linguaggio o di attenzione, bambini migranti. Le caratteristiche delle storie, la presenza dei simboli e l'indicazione (modeling) che ne viene fatta nel corso della lettura sostengono l'attenzione condivisa e rendono più agevole seguire il racconto, con effetti positivi per lo sviluppo emotivo, linguistico e cognitivo.